L’Esortazione di Sitael*

“Devi imparare

dai tuoi avversari.

In loro troverai, sempre,

i Maestri più appropriati.

Loro ti diranno, senza mezzi termini,

quali sono le tue lacune, i tuoi errori;

si, ti diranno se sei stato imprudente,

presuntuoso o temerario.

In loro non c’è dissimulazione né ipocrisia;

la verità pura si esprimerà attraverso le loro labbra.

E così conoscerai  il lato oscuro

della tua Sfera,

laddove non riluce mai il bagliore splendente della Coscienza.

I nemici, gli oppositori, gli avversari,

sono quelli che ti amano con un amore disinteressato.

Non alzare mai la mano su di loro,

perché, se scomparissero,

non potresti più vederti nello specchio

che riflette i tuoi errori.

Il nemico ti è stato dato

affinché tu possa espellere

dalla tua anima

tutto quell’ammasso di negatività che egli manifesta.

Oggi stesso contempla, Pellegrino,

i difetti del tuo nemico

ed estirpali, senza più indugiare, dal tuo essere,

perché ti appartengono e sono radicati in te

anche se continui a negarlo per tutta la vita.”

 

*Entità Spirituale al servizio dell’Evoluzione Umana

Estratto dal testo “Il Grande Libro delle Invocazioni e delle Esortazioni” di Haziel François Bernad Termès

About the author

Leave a Reply

X